Le scacchiste della Gramsci nella Top Ten del trofeo Scuola 2024

Le scacchiste della Gramsci nella Top Ten del trofeo Scuola 2024

2000 scacchisti, 44 squadre di scuola media femminile, un nono posto per la squadra del professor Tony Pisano e una medaglia come miglior terza scacchiera. Scacco matto al re avversario e le 6 scacchiste della scuola A. Gramsci si aggiudicano l’ottima posizione nella top ten del Trofeo Scuola 2024. Non solo, anche un prestigio personale per Caterina Manduca distinta come miglior scacchiera seduta in terza posizione. Dal 12 al 15 maggio squadre di scuole primarie, secondarie e licei maschili e femminili si sono sfidate in contemporanea a scacchi per le finali nazionali di Montesilvano (Pescara). Le 6 giocatrici, Caterina Manduca, Cecilia Cebotaru, Andreea Ciobotaru, Teresa Castiglia, Alessia Rossetti, Margherita Monti hanno vinto per ben 4 volte 3 a 1 battendo la scuola San Vincenzo di Erba, l’istituto IC Viale Vega di Roma (squadra che poi si è classificata per seconda), la scuola IC Matteotti Pellico di Torino e l’istituto SS De Amicis Dizonno Triggiano (Bari) arrivando a conquistare 9 punti e pareggiando anche con la scuola ICS Gemonio. In tutto 7 turni di giochi, in cui ogni scacchista ha svolto 7 partite 4 contro 4 in 3 giorni. Inoltre, tra chi sedeva in terza scacchiera, Caterina ha vinto il maggior numero di partite vincendo la medaglia. “Quando è iniziato il torneo ho notato che nelle prime 8 squadre le giocatrici erano persone di categoria che giocano a scacchi a livello agonistico, ho pensato che se fossimo arrivati al nono posto era come se avessimo vinto il torneo. Così è stato! Abbiamo vinto l’ultima partita con un punteggio di 3 a 1, se avessimo vinto 4 a 0 avremmo ottenuto la quinta posizione”, commenta il professore di matematica e scienza Tony e coach di scacchi. Il professore si aspetta una crescita ulteriore delle sue allieve, attraverso la partecipazione a tornei individuali locali per imparare a gestire la competizione. La sua idea è che bisogna confrontarsi con giocatori sempre più forti, l’importante per lui è  “perdere tanto gli errori solo le esperienze che ti rendono più prezioso come persona è come scacchista”. Sicuramente il coach porterà avanti il corso scacchi a scuola in quinta primaria (IC De Marchi) cosicchè alle scuole medie i ragazzi siano già preparati e poi proseguirà i corsi gratuiti in biblioteca Tilane aperti a tutti per creare un importante movimento scacchistico che sul territorio manca. Durante la competizione ha guidato la sua squadra anche dal punto di vista nutrizionale, da buon nutrizionista quale è. Prima e dopo le sfide infatti ha promosso una corretta alimentazione consigliando di assumere meno zucchero possibile in quanto è fonte di distrazione, con l’obiettivo di raggiungere la massima concentrazione. “Grazie a questa esperienza i nostri rapporti si sono rafforzati. Per noi gli scacchi sono una vera passione, infatti molte di noi hanno rinunciato alla gita scolastica e rimandato gli esami di certificazione della lingua inglese”, commentano le ragazze della squadra.

Sei giovanissime studentesse della Scuola Secondaria di I Grado Gramsci, già campionesse alla fase regionale del trofeo scacchi scuola 2024  tenutasi ad Erba , sono in partenza per Montesilvano terme  per la finale nazionale.

Accompagnate dal loro maestro prof. Pisano e dalla prof.ssa Vavaro  (accompagnatrice) rappresenteranno l'Istituto e la città di Paderno Dugnano per la sfida finale.

Il nostro in bocca al lupo a tutte loro e soprattutto il messaggio di solidarietà da parte di tutta la comunità scolastica " forza ragazze, siete il nostro orgoglio!."

Articolo redatto da Chiara Arcesi.

                                                                                                                               

Allegati

PHOTO-2024-05-10-08-13-20.jpg